Ricetta per realizzare il pane fritto (o michettin) con il Bimby!!

By | domenica, maggio 10, 2015 Leave a Comment
Dalle nostre parti si chiamano "michettin".


Si tratta di focaccini fritti la cui base altro non è che pasta del pane.
Prendono il nome, forse, dalla più ben famosa e conosciuta "michetta" (un tipo di pane conosciuto come rosetta).

Il michettin è diverso da quello che qui in Liguria viene chiamato Fugassin ( o Figassin), il cui impasto prevede anche la patata bollita.

Concentriamoci sul michettin.
Qui in liguria siamo soliti servirli con formaggi o salumi: ottimi col gorgonzola, con il prosciutto cotto e crudo, mortadella e... per i più estremi, molto buoni in versione dolce, con la Nutella!
Non può mancare un bel bicchiere di vino.
Possono essere serviti come antipasto, durante un buffet e in occasioni di merende, proprio come fanno alcuni locali del nostro entroterra.

Ma veniamo alla ricetta.
Non stupitevi del fatto che si tratti di semplicissimo pane.
Non tutte le tipologie di pane sono però adeguate per la frittura.
Ecco allora che dopo averne testato alcuni tipi sono a proporvi una ricetta che mi ha finalmente soddisfatto.

Ingredienti:
270 grammi di acqua
10 grammi di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
350 grammi di farina 00
150 grammi di manitoba
35 grammi di olio extra vergine di oliva
10 grammi di sale
Olio per friggere

Come si fa:
Per prima cosa attivate il lievito, quindi inserite nel boccale acqua, zucchero e lievito e fate partire il Bimby: 1 minuto, 37 gradi, velocità 1
Ora mettete nel boccale le farine e l'olio di oliva e fate lavorare il Bimby per 1 minuto e 30 secondi a velocità Spiga
Infine unite il sale e fare ripartire il Bimby: 2 minuti a velocità Spiga
Mettete l'impasto a lievitare per 2 ore in una ciotola dai bordi alti leggermente oliata.
Vi ricordo che per velocizzare la lievitazione è bene porre la ciotola all'interno del forno spento, ma con la lucina accesa.

Una volta lievitato, suddividete l'impasto, strappandolo con le mani, in tante porzioni (circa 20/24).
Non rilavorate troppo l'impasto o lo sgonfierete (se questo dovesse accadere, allora fate rilievitare i focaccini una trentina di minuti).
Dovrete ottenere dei michettin simili a questi:

Non vi resta che friggere i Michettin in abbondante olio bollente: basteranno circa due o tre minuti per lato.
Tenete conto del fatto che durante la cottura cresceranno parecchio, quindi mettene pochi alla volta nella padella e..... Buon appetito!!


 

I michettin sono ottimi se serviti subito, caldi.
Sono comunque buoni anche qualche ora dopo... l'importante è scaldarli un poco o a bagno maria o con il microonde.
In questo ultimo caso state attenti a non esagerare o tenderanno a diventare un pò gommosi (come gran parte dei prodotti da forno scaldati col microonde!!)
Un bacio dalla Buru!










Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: