Perle e perline fai da te in fimo: capiamoci qualcosa

By | domenica, agosto 30, 2015 Leave a Comment
La prima volta che ho preso in mano il Fimo per realizzare delle perline ho mischiato qualche colore.... l'ho appallottolato... ho fatto il foro.... ed è venuto fuori (letteralmente) uno schifo!!!

Mi sono chiesta e richiesta come fosse possibile trasferire su delle perle sferiche disegni come fiori, murrine, fantasie leopardate, spirali..... Insomma!!! Doveva per forza esserci un trucco!

Il trucco effettivamente c'è.
Non è una novità per chi è avvezzo con l'utilizzo della pasta polimerica... ma a me si è letteralmente aperto un mondo!

Alla base delle realizzazione delle perle in Fimo fai da te ci sono quelle che vengo chiamate in gergo "Canes" (da leggersi cheins), vale a dire "Canne".
Il nostro compito è quello di realizzare, con l'utilizzo di Fimo di diversi colori delle Canes caratterizzate da disegni specifici, che taglieremo poi a fettine ed applicheremo ad una pallina di fimo realizzata con pasta di scarto.

Vediamo se queste immagini si spiegano meglio di me:





Nei primi esempi ho realizzato una Cane leopardata,
L'ho tagliata a fettine e ho applicato queste ultime su una pallina realizzata con gli scarti del Fimo utilizzato per creare la stessa Canna.

Il secondo esempio rappresenta invece perle ottenute da una Cane "millefiori".

Come potete capire per realizzare le perle è necessario un pò di tempo... quindi pazienza!
Ma vi assicuro che il risultato non sarà solo garantito, ma anche soddisfacente!

Infine dovete tenere sempre a meno poche semplici regole:

1) Utilizzate dei guanti in lattice o nitrile, per evitare di imprimere le vostre impronte digitali sulla Canna e successivamente sulla perlina;
2) Lavate spesso le mani (con i guanti), soprattutto quando passate da un colore all'altro
3) Il piano di lavoro che utilizzerete (nel mio caso si tratta del vetro di un vecchio porta ritratti) deve sempre essere pulito, soprattutto quando passate dalla lavorazione di un colore all'altro
(potete pulirlo come un qualsiasi vetro, quindi con Vetril o acqua e ammoniaca)
4) Per evitare che le creazioni in fimo si attacchino alla superficie su cui lavorate potete stendere un leggero velo di borotalco
5) Quando "condizionate" il Fimo, o comunque quando usate la macchina per la pasta cercate di lavorare prima i colori chiari e poi quelli scuri
6) Considerate che il Fimo, in cottura tende a scurire.

Non ci resta quindi che capire come si realizzano le Canes.
Cliccate su QUESTA PAGINA e impareremo insieme a realizzare una prima, semplice Cane in Fimo: la spirale semplice!
Potrete realizzare perle simili a queste:


Cosa aspettate??
Buon lavoro e baci sparsi dalla vostra Buru!


Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: