Ricetta Bimby: la pagnotta perfetta!

By | martedì, giugno 02, 2015 Leave a Comment
Comprendo che direte "modestamente la Buru chiama la sua pagnotta perfetta"... ma questa volta devo confidarvi un segreto: a furia di provare, sperimentare ricette, cambiare le dose, cambiare i tempi e le velocità.... sottoponendo marito, familiari e amici ad ingurgitare fette su fette di pane, ecco che ci sono arrivata!!
La ricetta che vi propongo muove da una ricetta del libro "Dal forno alla tavola".
Una ricetta che, però ve lo devo dire, non mi aveva entusiasmato.
Aveva però ottime potenzialità, questo si....
Allora ho cominciato a lavorarci sopra e sono arrivata al dunque.

Vi sto parlando di questa pagnotta:



Cominciamo!!

Cosa vi serve:
- 360 grammi di acqua a temperatura ambiente o leggermente tiepida
- 25 grammi di lievito di birra (1 cubetto)
- 1 cucchiaino di zucchero (o malto d'orzo)
- 300 grammi di farina tipo 0
- 300 grammi di farina di forza
- 10 grammi di olio d'oliva
- 15 grammi di sale

Come si fa:
Iniziate inserendo nel boccale l'acqua (a temperatura ambiente o meglio ancora leggermente tiepida), il lievito di birra e un cucchiaino di zucchero (o di malto d'orzo). Azionate il Bimby: 20 secondi velocità 2.
A questo punto inserite le farine e fate partire di nuovo il vostro Bimby per 2,30 minuti a velocità Spiga.
Ad un minuto dalla fine inserite il sale.
Oliate una ciotola capiente e dai bordi alti e mettete l'impasto in lievitazione, coperti da un canovaccio umido o da un foglio di pellicola per circa un'ora, o comunque fino al raddoppio.
Ponete il vostro impasto sul pianto di lavoro leggermente infarinato e schiacciandolo (con cautela) con le mani a formare un rettangolo.
Ora ripiegate il rettangolo su se stesso in tre.
Ruotatelo di 90° e ripetete l'operazione.
Fate attenzione al fatto che non sia troppo infarinato, altrimenti in fase di cottura le pieghe rimarranno separate le une dalle altre ed il risultato (pessimo) sarà questo:


Come avete potuto vedere sbagliando si impara.L'operazione di cui sopra va ripetuta per un totale di tre volte.

Mettete ora la vostra pagnotta su una teglia, foderata di carta da forno e lasciate lievitare ALMENO un'altra ora.

Preriscaldate il forno a 210°, ventilato.
Prima di infornare inserite una delle griglie del forno nella posizione più bassa possibile.
Scaldate (deve essere bollente) un pò di acqua (circa 250 grammi) in un pentolino che possa andare in forno.
Quando il forno ha raggiunto la temperatura (senza finire all'ospedale) inserite il pentolino di acqua bollente nella griglia più in basso e successivamente infornate il pane.
Perchè?

LO POTETE SCOPRIRE CLICCANDO QUI
Fate cuocere il pane senza mai aprire il forno per 25/30 minuti (o comunque fino a che non risulterà dorato).
Togliete il pentolino di acqua.
Mettete lo sportello del forno a spiffero e proseguite la cottura a 120° per circa 15 minuti.

Se avete intenzione di ottenere una bella crosta croccante seguite i "consigli della Buru per cuocere il pane ed ottenere una crosta croccante".






Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: