I segreti culinari della Buru: cuocere il polpo in maniera perfetta (anche se surgelato)

By | mercoledì, ottobre 28, 2015 Leave a Comment
Ben ritrovati amici!
Forse è capitato a tutti voi di pensare di cucinare un polpo...
Iniziate col cercare la ricetta per una cottura ottimale ed immediatamente vi imbattete in una serie infinita di consigli: immergerlo 5 volte, mettere nell'acqua un tappo di sughero, batterlo tre volte, lasciarlo a bagno, scolarlo subito....
Ottenere un polpo morbido non è assolutamente semplice!!!

Io le avevo provate tutte.
Ma tutte davvero!!!

Mi ero ormai rassegnata all'idea di poter mangiare il polpo solo a ristorante...
...Fino al giorno in cui, quasi per caso, ho trovato la ricetta che ha fatto a dir poco impazzire tutti i miei commensali.

La semplicità della cottura mi ha sbalordito...
Ero perplessa e sono rimasta tale fino al momento in cui non l'ho messo in bocca ed ho scoperto che era talmente morbido da sciogliersi letteralmente sulla mia lingua.


Che sia fresco o surgelato poco importa, il segreto alla base della cottura è semplicissimo: 
IL POLPO VA COTTO NELLA SUA ACQUA!!!
(Come direbbe la nota Viviana Varese O purp’ se coce dint’ all’acqua soje”

Cosa vuol dire?
Vuol dire che non deve bollire in pentoloni colmi d'acqua... ma messo in pentola "a secco" per permettergli di cuocere nel sughetto che, naturalmente, genererà durante la cottura, vale a dire la "sua acqua".

La ricetta che vi propongo prevede l'utilizzo della pentola a pressione, che personalmente mi ha permesso di ottenere risultati migliori.

Gli ingredienti sono semplicissimi:
- Polpo (che sia fresco o surgelato, abbiamo detto, poco importa)
- Due cucchiai d'olio.
- Due cucchiai di acqua
- Una fogli di allora

Come si fa:
Mettete sul fondo della pentola a pressione l'acqua e l'olio.
Posizionate il polpo fresco (o precedentemente scongelato) e la foglia di alloro.
Chiudete la pentola a pressione e ponete sul fuoco vivo.
Non appena la pentola inizierà a sibilare abbassate la fiamma e continuate la cottura per 20 minuti.
Per polpi di dimensioni minori basteranno 15 minuti dal sibilo della pentola, mentre se il polpo dovesse essere particolarmente grande saranno necessari 25 minuti.
Passato il tempo di cottura spegnete il fuoco e lasciate il polpo all'interno della pentola, senza aprirla.

Una volta intiepidito il polpo sarà pronto per essere mangiato, da solo o con un patate bollite, per esempio.







Post più recente Post più vecchio Home page

0 commenti: